Colpo di calore nel cane

Caldo, caldo, caldo….. in questo ultimo periodo è scoppiata in ritardo l’estate e che estate… caldissima con temperature oltre i 40°. Questo potrebbe causare un colpo di calore nel cane.

Tutti corriamo ad acquistare ventilatori, condizionatori, ventagli per cercare un po’ di refrigerio, ma per i nostri amici 4 zampe?

Leggi anche: https://www.blog.cressidog.com/prodotti-refrigeranti-per-cani/

Anche loro patiscono questo caldo afoso, perciò è consigliabile tenerli il più possibile in luoghi al fresco, ombreggiati, con molta acqua a disposizione.

COSE DA EVITARE:

NON farli camminare sotto il sole nelle ore calde, in quanto i cani sono sprovvisti quasi completamente di ghiandole sudoripare, perciò potrebbero prendere un colpo di calore.

NON LASCIARLI MAI CHIUSI IN MACCHINA SOTTO IL SOLE. Nel caso li doveste lasciare per pochi minuti in macchina, lasciate sempre i finestrini un po’ aperti per farli respirare, questo anche se la macchina è in un luogo fresco.

Per cercare di combattere questo caldo, loro possono solo tentare di regolare la loro temperatura corporea ansimando o tramite la traspirazione attraverso i cuscinetti carnosi presenti sotto le loro zampe, pensate che se la temperatura dell’aria in una giornata estiva è di circa 30°C, quella dell’asfalto potrebbe arrivare fino a 55°C, quindi NON fateli camminare sulla pavimentazione bollente, perché potrebbero ustionarsi i polpastrelli!!!

Colpo-di-calore-nel-cane-zampe-asfalto-bollente
Foto: Rossella Murgia

Se il vostro cane è infastidito dal calore dell’asfalto e dal caldo in generale tenderà a sdraiarsi a terra piuttosto che a camminare, a fermarsi o a saltellare sulle zampe.

Esistono in commercio prodotti per proteggere i cuscinetti delle zampe dei vostri cani, creme idratanti apposite o dei balsami naturali, studiati proprio per gli animali domestici.

Ricordate, durante le passeggiate con il vostro 4 zampe, di fare delle soste all’ombra, e portare sempre con voi dell’abbondante acqua da somministrargli frequentemente. Non dimenticate di bagnargli la testa, sotto la pancia, e le zampe punti dove il cane ha la dispersione del calore.

Assicurati che l’acqua non sia troppo fredda. Se è gelida o ghiacciata, in realtà, può rallentare il processo di raffreddamento del cane.

Il cane accaldato si stende nell’acqua con la pancia
per disperdere il calore

Se porti al mare con te il tuo cane, assicurati che stia all’ombra, usando un ombrellone, non fargli mancare mai l’acqua da bere, fallo bagnare frequentemente, sempre sotto il tuo controllo. https://www.blog.cressidog.com/20-riviera-spiaggia-varigotti-liguria/

Razze più predisposte

cani brachicefali sono particolarmente soggetti al colpo di calore. Quindi prestate ancora di più attenzione se avete Bulldog inglesi, Bouledogue francesi, Carlini, Boxer, Boston terrier e tutte le razza a muso schiacciato

COME RICONOSCERE IL COLPO DI CALORE NEL CANE:

Alcuni dei primi sintomi sono:

  • Respiro affannoso, ansimante o rumoroso.
  • Temperatura del corpo elevata (superiore a 42 °C). La temperatura normale del cane è compresa fra i 37,7 °C e i 39,1 °C.
  • Sete estrema, segno di disidratazione
  • Vomito frequente, diarrea con tracce ematiche.
  • La lingua ha un colore rosso vivo e le gengive sono pallide.
  • Saliva densa con difficoltà nella deglutizione.
  • Aumento della frequenza cardiaca.
  • Stato confusionale con svenimento,convulsioni più o meno violente.
  • Debolezza e stato di incoscienza.

TRATTARE IL COLPO DI CALORE:

La prima cosa da fare è cercare di portare il cane in un luogo ombreggiato e fresco meglio se anche ventilato.

Poi occorre abbassare la temperatura corporea applicando un panno bagnato o con acqua fresca (ma non ghiacciata) su testa, collo, gola e zampe, massaggiandolo  delicatamente per ripristinare la circolazione sanguigna.

Cercare di farlo bere senza sforzarlo.

Fare bere il cane regolarmente.

Portare il cane al più presto dal veterinario di fiducia, in mancanza del vostro, rivolgetevi ad una clinica veterinaria 24H/24, per un controllo accurato che escluda delle eventuali complicazioni.

Troppo spesso sui giornali leggiamo di cani lasciati al sole sui balconi mentre i padroni sono fuori casa o addirittura in vacanza, che muoiono e addirittura dalla disperazione si lanciano giù per sfuggire da quella situazione.

Per non parlare di cani lasciati in auto sotto il sole con i finestrini CHIUSI!!! Che nella maggior parte dei casi muoiono, con delle sofferenze atroci.

Ma come è possibile che si arrivi a tanto menefreghismo e leggerezza nei confronti di queste meravigliose creature? https://www.bolognatoday.it/cronaca/cane-auto-allarme-polizia-municipale.html http://www.oggitreviso.it/lascia-cane-auto-sotto-sole-l%E2%80%99animale-muore-asfissiato-211486

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
error20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error

Ti piace il nostro blog? Condividilo con i tuoi amici! :)