Canicross, Bikejoring, Dogscooter, DogEndurance, lo skijoring

Canicross, il Bikejoring, il Dogscooter, il DogEndurance, lo Skijoring: Il Dog Triathlon è l’unione di queste discipline con l’aggiunta del nuoto.

Ci parla di questi sport Edoardo Errico, Istruttore di I° livello di Canicross / Dog Endurance, referente regionale FISC per la Lombardia, Istruttore cinofilo sportivo di III° livello FISC e Addestratore cinofilo ENCI.

Antares e Himalaya (detta Maggie) e Edoardo e Daniela, 2 cane lupo cecoslovacco e 2 bipedi. 

Da dove arrivano e cosa fanno? 

Erano una coppia felice, lui responsabile dei laboratori prova di Gewiss, un’azienda della bergamasca, lei insegnante in tecniche manuali olistiche e sportive. 

Un giorno di quasi 8 anni fa, Daniela decise che voleva avere il suo primo cane, Edoardo avendone già avuti sapeva l’impegno che richiede un cane e, da borghese, non voleva rinunciare al suo benessere. 

Come finì? 

Semplice: arrivò Maggie. Il rapporto iniziale tra le due femmine di casa fu un poco burrascoso ma poi iniziò l’amore e Edoardo abbandonò il suo sano egoismo per appassionarsi alle attività cinofile.

Dopo circa 3 anni arrivò Antares e la passione per le attività cinofile li travolse.

canicross

Si dedicarono alle gare di bellezza (raggiungendo ottimi risultati, Antares è vice campione del mondo, campione Italiano e Sloveno, Maggie campionessa Italiana e Internazionale, entrambi hanno vinto svariate gare e raggiunto ottimi piazzamenti) .

E alle attività cinofile di vario genere: si avvicinarono all’utilità e difesa per passare all’obedience, tentare un giro in agility, passare per il recupero comportamentale e scoprire il mondo del soccorso con la ricerca persone su macerie, il mantrailing e il soccorso in acqua con gli amici del gruppo NCSA del Trentino. 

Nel frattempo Francesca, un’amica padrona di Sirio fratello di Antares conobbe un amico di Bergamo che praticava il canicross.

Entusiasta di questa attività e sapendo quanto folli fossero i suoi 2 amici Daniela e Edoardo, regalò ad entrambi imbrago, linea e cintura da canicross. 

Detto fatto, si buttarono in questa nuova avventura dove Daniela preferiva la corsa con Maggie (canicross) e Edoardo la bici con Antares (bikejoring). 

La passione mi porta a diventare istruttore cinofilo

Nel frattempo, per capire meglio di cosa si trattasse e come praticarlo, Edoardo frequentò il corso di Canicross / Dog Endurance di FISC diventando prima Istruttore di I° livello di Canicross / Dog Endurance, referente regionale FISC per la Lombardia e poi Istruttore cinofilo sportivo di III° livello FISC ed addestratore Cinofilo ENCI. 

Durante il corso di Istruttore Canicross / Dog Endurance, conobbe Valentina e Franco, con cui instaurò subito un’amicizia grazie alla passione per lo sport e per i cani. 

Primo Dog Triathlon Italiano

Valentina e Franco, di ASD Marathon Dog, organizzarono il primo Dog Triathlon Italiano sulla spiaggia di Bibione lo scorso giugno. Edoardo e Daniela potevano mancare all’appuntamento?

Certo che no!

Si iscrissero e parteciparono al Dog Triathlon (Edoardo con Antares) con sessione di nuoto, bici e corsa, Acquathlon (Daniela con Maggie) con sessione di nuoto e corsa diventando i primi finisher italiani (insieme ad altri amici che parteciparono). 

L’Irondog….

A settembre, ormai preso da questa nuova passione, portò Edoardo a pensare “ma perché non provare l’Irondog?”  dove poi si ritrovò, a Litschau in Austria come rookie (esordiante per classificarsi a veterano per l’anno successivo).

La gara composta da 3 sessioni, nuoto – bici – corsa il sabato mattina, corsa in notturna il sabato, nuoto – bici – corsa la domenica mattina.

Fu molto divertente anche se faticosa e sviluppata all’interno dei boschi, si classificò finisher aggiudicandosi la qualifica di veterano per l’anno successivo. 

Nel frattempo, in collaborazione con Paolo, amico e allevatore (la tana del lupo – Keppaw) e con il supporto dalla ASD Enjoy Tribe di cui entrambi sono membri, organizzarono il III° Trofeo delle regioni FISC (la gara più importante per la Federazione).

In seguito il I° Corri in Vigna all’interno della splendida cornice di Ca’ del Bosco nella Franciacorta. 

Ma cosa sono queste discipline e come si praticano? 

Il Canicross, il Bikejoring, il Dogscooter, il DogEndurance, lo skijoring altro non sono che metodi che adottavano i musher (conduttori di slitte) per allenare i loro cani fuori dal periodo invernale. 

Il Dog Triathlon è l’unione di queste discipline con l’aggiunta del nuoto. 

Ma vediamole nel dettaglio queste discipline cinofile: 

Canicross

Il Canicross in cui cane e proprietario corrono su un percorso sterrato, uniti tramite cintura, linea e imbrago. Formano un binomio in cui il cane aiuta il conduttore trainandolo. 

Bikejoring

Il Bikejoring che prevede il traino di una bicicletta da parte di uno o più cani. Agganciati a una linea di traino, correndo, tirano la bici.

L’equipaggiamento è molto simile a quello utilizzato dai cani da slitta e gli animali sono agganciati alla bicicletta con una linea di traino dotata di ammortizzatore per neutralizzare i colpi di accelerazione. 

Dogscooter

Il Dogscooter, nato di recente, analoga al bikejoring, si differenzia per il tipo di mezzo utilizzato che è simile ad un grande monopattino detto appunto scooter. L’attrezzatura utilizzata è identica alle altre discipline. 

Dog Triathlon

Il Dog Triathlon, che comporta l’esecuzione di 3 discipline in successione come per il Triathlon umano, quindi con sessione di nuoto, bici (o scooter) e corsa.

Le attrezzature sono le medesime delle altre discipline ad eccezione del nuoto dove è possibile indossare anche una muta per il conduttore e un galleggiante per il cane. 

Dog Endurance

Il Dog Endurance in cui cane e proprietario corrono su un percorso sterrato, uniti tramite cintura, linea e, a differenza delle altre discipline, si utilizza la pettorina ad H.

Inoltre, il cane non deve essere incitato al traino ma deve correre con il conduttore (di fronte o di fianco). 

canicross

Skijöring

Lo Skijöring è uno sport in cui il cane assiste un fondista che fornisce la potenza con sci e bastoncini, e il cane aggiunge ulteriore potenza tirando. 

Come ci si avvicina a queste attività? 

Tutti possono partecipare a queste discipline, anche i bambini accompagnati da un adulto che dovrà essere agganciato sia al cane che al bambino per garantire la sicurezza di entrambi. 

Per le gare competitive è necessario il certificato medico di idoneità all’attività agonistica mentre per le non competitive è possibile partecipare con il certificato medico di buona salute. 

Sul sito della FISC l’elenco dei referenti per le varie regioni

Oggi vi sono diversi atleti ed istruttori in molte regioni d’Italia (nel sito FISC si possono trovare i referenti per le varie regioni) e durante tutto l’anno sono organizzati stage di avvicinamento oppure partecipando alle gare nella categoria Happy Dog (non competitiva) dove si può trovare il supporto di atleti e istruttori per capire cosa fare, quale attrezzatura impiegare. 

A settembre una manifestazione Triathlon

Per il Triathlon, vi sarà una nuova manifestazione il 28 e 29 settembre a Bibione, organizzata dagli amici Valentina e Franco di ASD Marathon Dog, in cui vi sarà la possibilità di partecipare a stage di presentazione delle varie discipline oltre che di gareggiare. 

Queste discipline sono aperte a tutti i cani di razza e non, ovvio che per le peculiarità del cane, si dovrà scegliere la più adatta. 

Come ci si prepara a queste attività? 

L’allenamento è di fondamentale importanza sia per migliorare le proprie prestazioni che per mantenere una buona forma fisica, evitare infortuni e migliorare i tempi di recupero dopo lo sforzo. 

Insegnare i comandi:

Inizialmente si dovrà lavorare sull’impostazione dei comandi di base quali il via (go), destra (gee), sinistra (Haw), alt e a correre davanti al conduttore senza fare continui cambi di direzione. 

Una volta insegnati si può iniziare ad allenare la condizione fisica.

Si inizierà sempre con distanze brevi per poi passare gradualmente a distanze maggiori.

Aumentando poi il ritmo, fino ad arrivare a percorrere le distanze tipiche di circa sette chilometri, con uno sforzo fisico adeguato e mai superiore alle nostre possibilità. 

L’allenamento oltre che uniti con tutta l’attrezzatura, può essere fatto anche in free run.

Il conduttore correrà (o pedalerà o spingerà lo scooter) al suo ritmo e il cane sarà libero di correre di fianco o davanti. 

Allenamento in acqua:

Mentre per quanto riguarda l’allenamento in acqua, vi sono diverse possibilità: 

Durante il periodo caldo, si può approfittare di mare o lago e nuotare sia legati che liberi con il cane. 

canicross

Avendo fatto soccorso in acqua e avendo insegnato il comando di invio in avanti e di ritorno a riva, è per me utile perché invio il cane al largo o verso riva nuotando al suo fianco oppure agganciandomi al suo imbrago galleggiante e facendomi trainare. 

Altra attività molto divertente e utile per l’allenamento è l’impiego di una tavola o di un SUP, pagaiando e facendosi seguire dal cane in acqua (sempre con imbrago galleggiante) o facendosi trainare.

Molto importante, mantenere i corretti carichi di lavoro e consentire al cane di riposare. 

Motivare il cane facendolo divertire

Improntando il tutto sul gioco, aumenta la motivazione del cane e lo porterà a divertirsi lavorando e irrobustendosi. 

Durante il periodo invernale, vi sono alcuni centri cinofili che hanno a disposizione una piscina, alcuni anche con la possibilità di simulare una corrente contraria, molto utile per mantenere un’ottima tonicità muscolare. 

Nelle fasi di allenamento consiglio l’impiego di una muta (anche leggera) per evitare fastidiosi graffi del cane che possono capitare nei cambi di direzione se molto vicini o nei momenti di galleggiamento per il riposo. 

canicross

Sia durante gli allenamenti che durante le gare, va curata anche l’alimentazione del cane facendosi seguire da un medico veterinario specializzato nell’alimentazione.

(Grazie agli amici veterinari della Clinica Orobica Veterinaria, ho avuto un ottimo supporto nella cura dell’alimentazione dei cani). 

E ora? Le prossime tappe? 

A breve vi saranno la partecipazione alla 9^ edizione di IronDog in Austria .

A Bibione invece per la 1^ Dog and Run in cui parteciperemo al nostro 2° Dog Triathlon italiano. 

alla pagina di corriere.it si parla di Edoardo Errico

Ringraziamo Edoardo Errico per il suo articolo

leggi anche: https://www.blog.cressidog.com/muta-subacquea/

https://www.blog.cressidog.com/il-sup-kinilau-gonfiabile-cressi-e-la-nuova-tendenza-sup-paddle-dog/

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
error20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error

Ti piace il nostro blog? Condividilo con i tuoi amici! :)