Take Your Dog to Work Day®

ASCOLTA

Cani al lavoro, porta con te il tuo cane al lavoro il 21 giugno 2019.

Questa splendida iniziativa: giornata dedicata ai cani al lavoro con i propri padroni è nata nel lontano nel 1999. Il 2019 segna il 21° evento annuale, che è stato creato da Pet Sitters International (PSI) (King, North Carolina) per celebrare i cani e promuovere le loro adozioni.

L’evento incoraggia i datori di lavoro a sperimentare le gioie degli animali domestici sul posto di lavoro per un giorno per sostenere le comunità locali di animali domestici.

Migliorare i luoghi di lavoro, ossia permettere di portare il cane in ufficio e diverse aziende anche in Italia hanno aggiunto al loro welfare aziendale anche questa pratica.

Pet friendly office

Un ufficio pet-friendly ha un impatto positivo anche sui cani. Infatti, molti di loro vengono lasciati da soli per lunghi periodi di tempo e questo può causare dei problemi comportamentali. Quindi passare più tempo insieme durante la giornata, aiuterebbe a rafforzare il legame tra il cane e il padrone.

Inoltre i dipendenti potrebbero diventare più coinvolti e produttivi.

Sono 7 milioni i cani nelle famiglie italiane e tanti proprietari vorrebbero poter condividere, almeno una volta ogni tanto, la vita lavorativa con il proprio amico a 4 zampe.

L’ufficio è un micro-mondo ricco di stimoli visivi, olfattivi, uditivi e tattili.

Cani al lavoro
Sissy CRESSI DOG Ambassador

E se fosse la prima volta? Ecco da Ceva Salute Animale un vademecum per una felice ‘Giornata del cane in ufficio’ scritto da Sabrina Giussani, Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale. 

Il cane che partecipa ad una giornata in ufficio si sentirà proprio agio se:
  • verrà coinvolto dal proprietario in una lunga passeggiata così che possa fare i bisogni e svagarsi prima di andare al lavoro
  • gli sarà mostrato l’ufficio accompagnandolo al guinzaglio così che possa perlustrare ed esplorare creando una mappa della stanza
  • verrà presentato ai colleghi chiedendo loro di non accarezzarlo fino a quando si sarà ambientato
  • gli verrà permesso di conoscere gli altri cani presenti in ufficio durante la passeggiata al guinzaglio o in libertà negli spazi esterni dedicati (l’incontro nei corridoi, in ascensore o nei pressi della copertina / giocattoli può dare vita a tensioni e difficoltà)
  • avrà in ufficio un suo tappetino o il suo cuscino in modo che possa sentirsi a casa. Il giaciglio deve essere collocato in un luogo “sicuro” (lontano dalle zone di passaggio, per esempio un angolo della stanza) e vicino al proprietario
  • avrà in ufficio la ciotola dell’acqua, qualche premio appetitoso da rosicchiare e alcuni giocattoli. Il cane non è abituato a rimanere fermo senza fare nulla in un ambiente sconosciuto: i “rosicchi” e i giocattoli sono un ottimo passatempo!
  • il proprietario lo rincuora con un Bravo! e una carezza facendogli sentire il suo affetto
  • verrà coinvolto ogni due ore in una passeggiata di almeno venti minuti così che possa fare i bisogni e sgranchirsi.
Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error

Ti piace il nostro blog? Condividilo con i tuoi amici! :)